Archive for maggio 2008

h1

Europei Svizzera/Austria: pronte anche le prigioni

maggio 26, 2008

La precisione svizzera ha indotto all’allestimento di nuove prigioni temporanee per chi creerà disordine durante gli europei di calcio.


C’è chi giura di aver sentito Bossi proporre la stessa cosa per i Rom in Italia, con le gabbie all’aperto.
Annunci
h1

Nucleare: l’Italia torna indietro di vent’anni

maggio 22, 2008


Nel 1988 l’Italia opta per l’abbandono del nucleare principalmente a causa della sua pericolosità, con ‘lei’ anche molti altri stati europei (chi qualche anno prima chi qualche anno dopo)

Sono passati 20 anni, numerosi studi sono stati effettuati per ricavare energia con metodi alternativi e non pericolosi o potenzialmente dannosi.
Molti paesi nordici hanno costruito superimpianti improntati sull’eolico, altri paesi come la Spagna han concentrato vari studi sul fotovoltaico ottenendo grandissimi successi.
Nel mondo stanno sorgendo nuove centrali che ricavano energia sia dal sole che dal vento che dai sismi.

A Londra stanno mettendo a punto una pavimentazione della metropolitana che genera energia sfruttando il movimento del flusso di migliaie di persone che la calpestano.

Negli USA principi analoghi a quelli della metropolitana di Londra saranno adottati nelle discoteche, dove gli impasticcati che ballano per 2 giorni di fila faranno un favore alla società.

La risposta italiana, col governo Berlusconi, arriva dal ministro dello sviluppo economico Claudio Scajola, che annuncia la costruzione di centrali nucleari entro cinque anni.

Scajola, ma vai un po’ a ballare in discoteca va.

h1

Lo facciamo santo?

maggio 22, 2008


“Se elimina immondizia e criminali, Berlusconi Santo Subito!”

Sono d’accordo con chi ha affisso questi manifesti, se riuscisse nell’impresa sarebbe da farlo santo.
Però tra i criminali c’è lui stesso, quindi prima di finire l’impresa dovrebbe farsi arrestare o uccidersi.

Silvio, facci sto favore dai, elimina i criminali, che poi ti facciamo Santo Subito.
h1

Pistorius: ragione e pietà

maggio 17, 2008

Pistorius, il famoso atleta che gareggia con due modernissime protesi a causa di un’amputazione, ha vinto il ricorso per partecipare alle Olimpiadi (ancora da decidere se potrà partecipare alle prossime o solo alle successive).
Io sono uno di quelli completamente contrario alla sua presenza:
siamo tutti d’accordo che il poveretto non abbia la fortuna degli altri per partecipare con le proprie gambe etc. etc. ma aldilà della pietà che si prova per lui bisogna tenere conto che le Olimpiadi sono sempre state per ‘normodotati’ e comunque accessibili solo a chi gareggia senza l’aiuto di ‘macchine’.
C’è chi, col cervello appannato dalla pietà che prova per lui, dice ironicamente ‘Ah si, questo che è senza gambe è pure avvantaggiato ora!’
Si, simpa della cumpa, pare che sia così. Degli studi rivelano che la tecnologia delle protesi gli garantisce un rendimento del 30% superiore a quello di normali atleti.
E se anche lo studio non fosse corretto è comunque da tenere conto che in futuro potrebbero esserci atleti avvantaggiati grazie all’impiego della tecnologia sul loro corpo.
Se non vogliamo evitare che le Olimpiadi diventino gare tra cyborg allora dividiamo le due cose, se poi si vuole creare nuove competizioni appositamente pensate per far partecipare tutti allora è un altro discorso.

Non vogliatemene.

h1

Santi, reliquie, e il grande business

maggio 10, 2008

Il gran numero si visitatori alla salma di Padre Pio diventa sempre più un giro d’affari: la stima è che dopo un anno dalla sua esposizione pubblica avrà fruttato 100/120 milioni di euro.
Il corpo di un ‘santo’ diventa un monumento, un’attrazione turistica.

La gente è curiosa di vedere da vicino i corpi di coloro che credono compiessero azioni miracolose, gli unici a poter muoversi aldifuori delle leggi fisiche del mondo.
Tanti credono che la visita gli porterà beneficio…
Ed è per questo, per tutto quest’interesse, che vi sono santuari dove vengono conservati corpi dei ‘santi’ morti o pezzi del loro corpo, ad esempio un dente o una mano o il teschio. La gente vuole vederli, la gente si sente più sicura se li vede, in tanti li considerano non solo una prova dell’esistenza di quel santo ma anche una prova della sua essenza superiore.

E ci sono anche scienziati fantocci che tentano di rendere l’atmosfera più mistica con commenti del tipo: “è incredibile, il corpo è conservato in maniera perfetta” (grazie al cazzo, l’avevate mummificato!!!).

Ma non solo… anche le reliquie (si fa per dire) sono diventate oggetto d’affare:
c’è chi ha comprato la piuma dello Spirito Santo per 2.000 dollari e chi 3 presunti chiodi della croce di Cristo per 10.000 euro. E’ possibile trovare su Ebay aste per un frammento del velo della Madonna e una boccetta del suo latte

h1

Il vecchio vizietto del Papa

maggio 7, 2008

Oggi Papa Ratzinger ha ricevuto la squadra dell’Inter con l’allenatore Mancini e il presidente Moratti per una benedizione e relativo scambio di doni.

Quello che trovo incoerente coi principi cattolici, che non ha a che fare solo con Ratzinger ma con tutti i Papi precedenti, è il continuare a mantenere il comportamento che il pontefice aveva mille anni fa quando girava nei palazzi dei potenti, dei governatori e delle famiglie reali scambiandosi ricchi doni e favori. Il vecchio vizietto non ha mai smesso di ripetersi…

Con che logica il Papa si mette a incontrare squadre di calcio o personaggi famosi? Potrei capire l’incontro con politici per scopi inerenti al loro ruolo, ma queste benedizioni concesse ai VIP, a certe persone che spiccano per fama nella società, è una cosa che rende davvero poco onore a un Papa.

Un giorno lo vedi che va a battezzare il figlio del comico famoso, un giorno che va a salutare il calciatore e la showgirl appena sposati etc. Sembra proprio di vedere un ometto interessato all’intrattenere buoni rapporti con le persone più famose nella società…

Che vada a incontrare i bambini che stanno per morire di fame in Africa o le persone con gravi malattie…

Al posto di buttare via così la sua giornata poteva andare in Birmania dove pare ci sia gente più bisognosa di benedizioni…

h1

Ronaldinho, il Milan e il furbo Berlusconi

maggio 6, 2008

 (Tieniti sempre informato con notizie chiare e immediate, leggi assolutamente NOTIZIE SPICCE !)

PERIODO DELLA CAMPAGNA ELETTORALE: Milano, 5 Aprile 2008: Per il brasiliano del Barcellona c’è l’offerta di Galliani. Ancelotti avalla l’operazione: “E’ un grande giocatore”. Berlusconi: “Tenteremo di prenderlo” 

 

CAMPAGNA ELETTORALE FINITA: Milano, 5 Maggio 2008: Berlusconi: “Ronaldinho? Non ci serve”